URL » http://idr.seieditrice.com/interviste/intervista/i-mormoni/

I mormoni

Intervista a Christian Euvrard
di Mariachiara Giorda
 

Christian Euvrard, dopo la Laurea in filosofia all’Università di Paris XII prende il Diploma di Studi Approfonditi in Scienze delle Religioni, presso l’Ecole Pratique des Hautes Etudes – EPHE – alla Sorbona e in seguito il Dottorato in Scienze delle Religioni. È iscritto a una ricerca postlaurea sulla Chiesa Mormone in Europa, rapporti Stato-Chiesa, Mormonesimo e secolarizzazione, ecc.
Per la sua attività di conferenziere ricordiamo tra le altre: I Mormoni in Francia e Attualità degli studi francesi sul mormonesimo, sguardi incrociati Francia/Stati Uniti, Parigi, Marzo 2008; Rapporto Stato e Chiesa in Francia: Il caso del Mormonesimo, Brno, Repubblica Ceca, Settembre 2008; La percezione mormone delle proprie scritture, all’Università di Messina, sul tema: La Religione nella Storia della Cultura Europea.
Tra le pubblicazioni: l’articolo Mormons (Mormoni) nel Dictionnaire des miracles et de l’extraordinaire chretiens, sotto la direzione di Patrick Sbalchiero, Fayard, Parigi 2002 e Louis Auguste Bertrand (1808-1875), journaliste socialiste et pionnier mormon, CE, Parigi 2005.
Dal 1980 al 1991 ha ricoperto il ruolo di Direttore Nazionale per l’Italia e poi Direttore di Area per l’Europa Occidentale e l’Area Meridionale di Seminari & Istituti di Religione del Sistema Educativo della Chiesa con sede a Parigi. Dal 1992 è Direttore dell’Istituto di Religione di Parigi.

Quanti sono i mormoni in Europa oggi? In Francia? In Italia?
I mormoni sono 14,1 milioni nel mondo, 58.000 in Francia (fra i quali 22.000 nei dipartimenti ultramarini, particolarmente a Tahiti). Il totale per l’Europa è di circa 500.000, con oltre 24.000 presenze in Italia.

Sono considerati una chiesa, una comunità, una confessione?
La Chiesa mormone, ufficialmente Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, è riconosciuta in Francia come Chiesa con lo statuto di Associazione culturale, legge del 1905. I primi missionari mormoni sono arrivati sul suolo francese nel 1849 e il primo membro è stato battezzato nel 1850. Malgrado difficoltà ai tempi di Napoleone III, le interruzioni dovute alle due guerre mondiali, la Chiesa mormone gode di una buona reputazione presso le istituzioni dello Stato francese.
In Italia, nel 1993 la Chiesa è stata riconosciuta legalmente come “Ente Patrimoniale della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni”, in base alla Legge n.1159 del 24 giugno 1929 e al Regio Decreto n.289 del 28 febbraio 1930. La richiesta di riconoscimento quale entità legale è stata inoltrata nel 1989. In accordo con l’Articolo 8 della Costituzione Italiana, l’Ente Patrimoniale ha richiesto ufficialmente l’approvazione di un’Intesa. Le trattative per la firma di un accordo sono iniziate nel 1997 e, negli anni, hanno portato a diverse bozze; quella finale è stata approvata dalla Commissione Interministeriale per le intese con i culti religiosi e il Comitato per la libertà di religione, poi firmata il 28 giugno 2004 dall’allora Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gianni Letta e da Raimondo Castellani, Presidente dell’Ente Patrimoniale. Purtroppo l’Intesa non fu mai firmata dal Presidente del Consiglio, Onorevole Silvio Berlusconi.
Il Governo successivo riesaminò la bozza approvata nel 2004, modificandola. Il 21 febbraio 2007, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e il legale rappresentante dell’Ente Patrimoniale hanno ufficialmente firmato l’accordo, che è poi stato presentato alla Chiesa e al Consiglio dei Ministri e definitivamente approvato il 7 marzo.
Il 4 aprile 2007, il Presidente del Consiglio, Onorevole Romano Prodi, durante una solenne cerimonia, ha firmato l’Intesa, ma il documento, tuttavia, non è mai stato presentato al Parlamento per la ratifica.

Quando è nato il mormonesimo?
La Chiesa di Gesù Cristo è stata organizzata il 6 aprile 1830, nello Stato di New York, negli Stati Uniti. Il suo fondatore, Joseph Smith, ricercava, da giovane, la vera Chiesa fra tutte le confessioni cristiane del Nord dello Stato di New York. Nel 1820, leggendo la Bibbia (Giacomo 1,5) decise di pregare nel bosco vicino a casa sua. Il risultato fu l’apparizione del Padre e di Gesù Cristo che gli dissero che sarebbe stato lui a restaurare la Chiesa cristiana primitiva che era stata perduta a causa della confusione degli uomini.
Durante nove anni di preparazione, il giovane ricevette numerose visite: Giovanni Battista per conferirgli l’autorità di battezzare (sacerdozio di Aaronne), gli apostoli Pietro, Giacomo e Giovanni con l’autorità di conferire lo Spirito Santo e di amministrare le ordinanze della Chiesa (sacerdozio di Melchisedec).
Uno dei messaggeri più importanti fu il profeta Moroni, che fu uno dei profeti vissuti sul continente americano. Nel 600 avanti Cristo, un gruppo di Israeliti, sotto la guida divina, era stato condotto attraverso l’oceano fino al continente precolombiano. Da questo gruppo iniziale, sono nati diversi popoli la cui storia venne scritta su tavole d’oro. Uno dei loro profeti, Mormon, padre di Moroni, realizzò una versione abbreviata, il Libro di Mormon, che Moroni consegnò a Joseph Smith per farne la traduzione in inglese, per ispirazione.

Quali sono gli aspetti salienti?
- La Chiesa mormone è una Chiesa cristiana fondata sull’espiazione e la risurrezione di Gesù Cristo quali mezzi per la salvezza umana.
- Le Scritture sacre (opere canoniche) sono la Bibbia (Antico e Nuovo Testamento), il Libro di Mormon, Dottrina ed Alleanze (rivelazioni ricevute da Joseph Smith e ulteriori profeti) e la Perla di Gran Prezzo (testi antichi rivelati a Joseph Smith).
- La Chiesa di Gesù Cristo è basata sul principio della rivelazione continua: Dio parla con un profeta oggi come lo ha fatto ai tempi di Abrahamo, Mosè o Paolo.
- La Chiesa è organizzata sul modello della Chiesa istituita da Cristo con un profeta e dodici apostoli. Non c’è un clero professionale ma tutti gli uomini degni possono ricevere il sacerdozio e servire nei diversi uffici: diacono, insegnante, sacerdote, anziano, sommo sacerdote, vescovo, ecc. I dirigenti del sacerdozio sono di solito sposati e si mantengono con la loro professione. I giovani uomini ricevono il sacerdozio di Aaronne a partire dai 12 anni.
- Vengono contemplati diversi sacramenti (ordinanze): Battesimo (non prima degli 8 anni), dono dello Spirito Santo, riunione sacramentale (ogni domenica), benedizioni agli ammalati, ecc.
- Esistono diverse organizzazioni che riguardano l’insegnamento dei fedeli: Primaria per i bambini, Giovani Donne/Giovani Uomini (12-17), Giovani Adulti (18-30), Società di Soccorso (Donne dai 18 in su), Sacerdozio (Uomini dai 12 in su), Scuola Domenicale per tutti.
- Il mormonesimo è anche un modo di vita con certe pratiche peculiari: la Parola di Saggezza, legge di salute (i mormoni non usano tabacco, alcool, caffè o tè, nessuna droga, ecc.), Decima (i membri sono invitati a versare il dieci per cento del loro reddito), principi di moralità (castità prima del matrimonio, fedeltà nel matrimonio).
- I Santi degli ultimi giorni credono che la famiglia sia stata istituita da Dio. Nei loro templi (edifici sacri, diversi dalle cappelle, luoghi di vita delle diverse comunità), celebrano il matrimonio per il tempo e per l’eternità. I legami familiari possono durare oltre la morte. Per questo i mormoni fanno la ricerca dei loro antenati e si suggellano ad essi nei templi. Ci sono 140 templi nel mondo e uno è in costruzione a Roma.

Esistono feste specifiche dei mormoni?
Non precisamente. I mormoni celebrano Natale e Pasqua con tutti i cristiani. Sono anche legati alla loro storia, particolarmente all’epoca dei primi pionieri che da New York al Missouri, dall’Illinois allo Utah, hanno percorso migliaia di miglia per fondare la Città del Lago Salato e diverse colonie nelle Montagne rocciose.