URL » http://idr.seieditrice.com/materiali-didattici/primaria/classe-prima-settembre-2/

Classe prima – Settembre

Benvenuti!
di Miriam Maffiodo
 
Periodo: Settembre
temp-thumb

Indice

Settembre

 I unità di apprendimento: “Benvenuti”

 OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

 Conoscenze

 Abilità 

* Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini.  
* Scoprire nell’ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre.

 

OBIETTIVI FORMATIVI

• Conoscere una nuova realtà scolastica
• Prendere coscienza dei valori dello stare insieme

 

 Suggerimenti operativi  

L’insegnante scrive alla lavagna (con i gessi colorati), oppure appende uno striscione, con la parola “benvenuti”. L’insegnante prepara, con l’ausilio del computer, un foglio con la scritta “Benvenuto/a in classe prima!” con intorno semplici disegni (sole, fiore, stelle…). I bambini colorano le lettere e le immagini, alla fine il foglio viene incollato nella prima pagina del quaderno. Riflessione collettiva sulle attività che si potranno fare insieme ai nuovi compagni e alle maestre; sottolineare l’aspetto delle nuove amicizie che nasceranno. Ogni bambino, a gruppetti o a coppie, riceverà l’incarico di disegnare un momento delle varie attività scolastiche (si canta, si imparano le lettere, si gioca…). Tutti i disegni prodotti verranno incollati su un cartellone. Evidenziare il fatto che lavorare insieme è più divertente e il contributo di tutti permette di realizzare “cose belle” (ad esempio i disegni e il cartellone!).

 

Raccordi con altre discipline

Italiano, ed. all’immagine, ed. alla convivenza, informatica

 

Riferimento al tema “Per i diritti di tutti”

“Convenzione sui diritti dell’infanzia”, art. 3 L’articolo ricorda che gli adulti devono sempre pensare a ciò che è meglio per i bambini e hanno il dovere di prendere decisioni per il loro bene. Si può riassumere questo articolo con la frase “ogni bambino ha il diritto di essere amato”.

A settembre, l’insegnante si procurerà un cartellone su cui scriverà il titolo “Per i diritti di tutti” o “I diritti dei bambini”… da lasciare appeso nell’aula tutto l’anno. Ogni volta che in classe verrà presentato un nuovo diritto si incollerà sul cartellone una frase o una parola che lo riassuma (scritta durante il laboratorio di informatica o a turno da un gruppetto di bambini…); si potrebbe abbellire con decorazioni o disegni che illustrino i diversi diritti scoperti.