URL » http://idr.seieditrice.com/materiali-didattici/senza-categoria/la-parola-io-%e2%80%93-giorgio-gaber/

La parola IO – Giorgio Gaber

di Stefano Cagol
 
temp-thumb

 

Descrizione

La canzone “La parola IO” è tratta dall’album "Io non mi sento italiano". L’album è uscito postumo nei primi mesi del 2003. Gaber racconta la visione dell’uomo contemporaneo,  tutto proiettato sull’affermazione dell’io, della persona come individuo.

Molto interessante il finale: “La parola io, questo dolce monosillabo innocente è fatale che diventi dilagante nella logica del mondo occidentale forse è l’ultimo peccato originale”.

 

Categorie: Uomo

Durata video: 00:05:37

 

 

 

Scheda Didattica

 

Utilizzazione:

il video è indicato per tutte le classi.

 

Perché questo video?

La canzone di Gaber  permette di riflettere sull’uomo contemporaneo e di collegarlo all’uomo Nuovo del Vangelo.

 

Nuclei tematici disciplinari:

1. persona o individuo?

2. l’”uomo” nei vangeli

3. l’uomo creato a immagine di Dio

4. l’uomo e il peccato originale

 

Nuclei tematici interdisciplinari:

1. l’idea di “uomo” nella storia

2. l’idea di “uomo” nelle varie culture e religioni del mondo

3. l’IO e il NOI nella tradizione occidentale

 

Frasi chiave:

1. La parola io è uno strano grido che nasconde invano la paura di non essere nessuno

2. Io Io Io ancora io.

3. Ogni giorno mi espando io posso essere il centro del mondo.

4. La parola io questo dolce monosillabo innocente è fatale che diventi dilagante nella logica del mondo occidentale forse è l’ultimo peccato originale.

 

Link interessanti:

1. Fondazione Giorgio Gaber

2. Testo della canzone