URL » http://idr.seieditrice.com/multimedia/percorsi-nel-cinema/cellular/

Cellular

Ryan sta andando in macchina quando riceve sul cellulare una chiamata di aiuto da parte di una donna, Jessica, che dice di essere stata rapita. Di primo acchito pensa a uno scherzo...
di Stefano Cagol |
 
Parole Chiave:
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb

Indice

Scheda Tecnica
Genere:   Thriller
Regia:
  David R. Ellis
Interpreti:   Kim Basinger (Jessica Martin), Chris Evans (Ryan), Jason Statham (Ethan), Eric Christian Olsen (Chad), William H. Macy (Mooney), Noah Emmerich (Jack Tanner), Eric Etebari (Dmitri), Jessica Biel (Chloe), Chantille Boudousque (amica di Chloe), Caroline Aaron (Marilyn Mooney), Richard Burgi (Craig), Adam Taylor Gordon (Ricky Martin), Rick Hoffman (Avvocato)
Nazionalità:
  Stati Uniti
Anno di uscita:
  2005
Sceneggiatura:
  Chris Morgan
Fotografia:
  Gary Capo
Montaggio:
  Eric A. Sears
Musiche:
  John Ottman
Durata:
  90′
Distribuzione:
  Eagle Pictures HV

Torna su

Soggetto
Ryan sta andando in macchina quando riceve sul cellulare una chiamata di aiuto da parte di una donna, Jessica, che dice di essere stata rapita. Di primo acchito pensa a uno scherzo, ma poi si convince che è tutto vero e si dirige immediatamente al più vicino posto di polizia. Parla con il sergente Mooney che sul momento, indaffarato a sedare una rissa, gli presta poca attenzione. Il tempo stringe. Jessica avvisa Ryan che i rapitori hanno intenzione di sequestrare anche suo figlio e suo marito. In una lotta contro il tempo Ryan non riesce a evitare i rapimenti, ma viene a sapere che tutto è stato organizzato da poliziotti corrotti; nel filmato, girato involontariamente dal marito di Jessica, li si vede uccidere a sangue freddo due spacciatori locali. Nel frattempo il sergente Mooney, ripensando al colloquio con Ryan, si reca all’abitazione di Jessica. Lì, con sua sorpresa, dopo un conflitto a fuoco, scopre che la donna che ha ucciso è una poliziotta. Ryan, entrato in possesso del filmato, propone uno scambio: la telecamera in cambio dei tre rapiti. Tutti si ritrovano al porto. Qui, grazie all’intervento di Mooney, i corrotti vengono arrestati e la famiglia di Jessica liberata.

Torna su

Sintesi Critica
In questo ultimo decennio il telefono cellulare è entrato con prepotenza nel panorama cinematografico mondiale (The Call, In linea con l’assassino, ecc…). Seguendo una tendenza di mercato, questo strumento di comunicazione in genere viene collegato a trame ricche di tensione, dove è spesso annunciatore di morte o di sventura. Cellular è un “film di serie B”, ma ha una buona trama e buoni interpreti (degni di menzione Kim Basinger nella parte della madre angosciata e impaurita, e Chris Evans, un ragazzo alla ricerca dell’ex-fidanzata maniaco del cellulare). Il film sviluppa una trama rocambolesca dove il telefonino, presente in ogni scena, è il protagonista principale e gli inseguimenti, gli scontri e le crudezze non sono enfatizzate, ma funzionali a un racconto che non manca di ironia.

Torna su

Scheda Didattica
Utilizzazione:
il film è adatto alla scuola Media e al biennio delle Superiori.

Perché questo film?
Dinamico e divertente, Cellular incontra il favore dei ragazzi. Per questo può essere utilizzato in modo strumentale per introdurre la tematica delle nuove tecnologie nella vita quotidiana e, in particolare, per approfondire il fenomeno comunicativo legato alla diffusione del telefono cellulare.

Nuclei tematici disciplinari:
1. l’uomo e il desiderio di comunicare
2. il Magistero della Chiesa cattolica e le nuove tecnologie comunicative
3. la parola e l’ascolto nella rivelazione biblica

Nuclei tematici interdisciplinari:
1. la comunicazione negli ultimi vent’anni
2. la rintracciabilità e la privacy nelle società occidentali
3. gli adolescenti e il cellulare: gli SMS e MMS
4. i nuovi linguaggi
5. la virtualità del contatto: l’essere in rete
6. l’utilizzo dei telefonini e il diritto

Torna su

Attività Didattica
Nel film l’utilizzo del cellulare è solo un’occasione per aumentare la tensione e la suspence, ma come educatori riconosciamo l’importanza del riflettere sulla comunicazione e sugli strumenti che la tecnologia attualmente ci offre. Gli adolescenti e i preadolescenti nella nostra società sono subissati di offerte comunicative o, per meglio dire, connettive. Utilizzando il questionario, e le nove immagini selezionate, si dovrebbe cercare di ripensare ai modelli comunicativi che sottostanno a questo fenomeno e che i ragazzi sono invitati a mettere in atto.

Questionario
1. Se tu fossi stato Ryan come ti saresti comportato dopo la telefonata di Jessica?
2. Se dovessi fare una graduatoria degli elettrodomestici più importanti per la tua vita, che posto daresti al cellulare?
3. Perché il cellulare, nonostante gli alti costi di gestione, ha una così grande diffusione tra gli adolescenti?
4. Il telefonino aiuta a dialogare meglio con i propri amici e a conoscerne di nuovi?
5. Il cellulare ti aiuta ad avere una migliore comunicazione o solo maggiori contatti?
6. Quale funzione ti piacerebbe fosse inserita nella prossima generazione di cellulari?
7. Dio ha sempre cercato di comunicare con l’uomo. Nell’era delle nuove tecnologie, secondo te, quale strumento utilizzerà?

 

Cellular - Sequenze video