La donna nel cristianesimo: donne nella Bibbia

<< Torna all’indice
<< Donne cristiane e musulmane insieme per salvare Bibi Asia

Al realizzarsi del piano della salvezza partecipano alcune donne, diventate famose per il loro ruolo nei testi sacri. Vi sono donne che concepiscono, anche grazie all’intervento divino, figli che sono destinati a una missione particolare, come Sara, moglie di Abramo, Rebecca, moglie di Isacco, Rachele, moglie di Giacobbe, Anna, madre di Samuele, Maria madre di Gesù. Altre donne hanno un ruolo attivo, da vere protagoniste: è il caso di Debora e Giuditta. Tre libri dell’Antico Testamento portano il nome di una donna: Ester, Rut e Giuditta.
Dai Vangeli risulta la sequela femminile, ed è anche attestata la grande libertà con la quale Gesù si rapportava con il mondo femminile, anche con quello ritenuto ufficialmente impuro, dimostrando il suo disinteresse per le regole circa la purità. La tradizione evangelica, fatta da uomini, non ci ha lasciato molti altri indizi sulle donne che seguivano Gesù ma le donne seguiranno Gesù sino all’ultimo, non fuggendo come faranno quasi tutti i discepoli maschi, ma seguendo e assistendo alla sua sepoltura, per essere poi, pur non comprendendo, le prime testimoni del Cristo risorto.

Possiamo farci una prima idea di numerose di queste donne qui:
www.donnecristianenelweb.it

 Qualche riflessione su antichità e Medioevo >>